Da qualche anno la legge ha iniziato a promuovere il ruolo degli enti bilaterali, riconoscendoci compiti relativamente al mercato del lavoro, alla formazione professionale, all'assistenza della volontà delle parti nella stipulazione dei contratti e nella disposizione dei diritti. Per una sempre maggiore applicazione di quanto sopra e con l’obiettivo di servire al meglio le esigenze dei lavoratori e dei datori di lavoro ENBITAL ha firmato la convenzione con l’INPS e di conseguenza l’Agenzia delle entrate con risoluzione 18 febbraio 2016, n. 8/E ha istituito la causale contributo per la riscossione, tramite modello F24, dei contributi da destinare al finanziamento dell’Ente Nazionale Bilaterale Italiano “ENBITAL”.
Il servizio è stato reso attivo da subito e il contributo è versato dal datore di lavoro a prescindere dalla categoria di riferimento in relazione al CCNL applicato dall’azienda.



I vantaggi di aderire ad ENBITAL

Aderire ad ENBITAL garantisce un’assistenza per la formazione obbligatoria e professionale nel campo della sicurezza sul lavoro, in tutti i comparti produttivi e/o settoriali.ENBITAL opera su tutto il territorio nazionale, tramite una fitta rete di esperti in materia, in conformità a quanto stabilito dalla legislazione applicabile (D.lgs. 81/08 e s.m.i.).


Le imprese che aderiscono ad ENBITAL

Aderendo al sistema della Bilateralità ENBITAL e rispettando i relativi obblighi, le imprese, assolvono ogni loro impegno nei confronti dei lavoratori.


Le imprese che NON aderiscono ad ENBITAL

Le imprese (ad esempio il settore artigiane) che non scelgono di aderire al sistema della bilateralità dovranno:

  • Corrispondere a ciascun dipendente un Elemento Aggiuntivo alla Retribuzione (E.A.R.) di euro 325 annui pari ad euro 25 lordi, per 13 mensilità. Tale importo è escluso dalla base di calcolo del trattamento di fine rapporto (TFR) e dovrà essere corrisposto con cadenza trimestrale. Esso ha un carattere aggiuntivo e non sostitutivo rispetto alle prestazioni erogabili dal sistema degli Enti Bilaterali applicabili a livello nazionale e regionale (contrattualizzazione delle prestazioni).

Le aziende non aderenti al sistema della bilateralità sono obbligate, se richiesto dal lavoratore:

  • All’erogazione diretta verso il dipendente di servizi equivalenti a quelli erogati dall’Ente Bilaterale ai suoi iscritti.



Indicazioni per la compilazione del modello F24:

I contributi relativi all’Ente Nazionale Bilaterale Italiano in sigla ENBITAL dovranno essere indicati nella sezione Inps del modello F24 nel seguente modo:

  • Codice sede: il codice della sede Inps di competenza;
  • Causale contributo: EB16;
  • Matricola Inps: la matricola Inps dell’azienda;
  • Periodo di riferimento: nel campo “da” indicare il mese e l’anno di competenza secondo il formato mese/anno (es: maggio 2016 sarà 05/2016). Non inserire alcun valore nel campo “a”;
  • Importo a debito versati: inserire l’importo presente nella distinta dell’ENBITAL generata dopo l’inserimento dei dipendenti nel programma dei Consulenti del Lavoro.


Proprio a sottolineare gli scopi per cui gli Enti Bilaterali hanno trovato attuazione ENBITAL, per le aziende e lavoratori aderenti, reinvestirà parte della quota riconosciuta dall’INPS per la realizzazione di formazione attraverso le proprie piattaforme e per attività di interesse aziendale e dei lavoratori, servizio sanitario integrativo, welfare aziendale…



Cosa aspetti? Contattaci per usufruire di tutti i servizi previsti dalla bilateralità!